Regione Marche, il bando per gli hotel e le strutture ricettive

Estimated reading time:2 minutes, 22 seconds

La Regione Marche, ha approvato il Bando per il “Finanziamento delle piccole e medie imprese per il miglioramento della qualità, sostenibilità ed innovazione tecnologica delle strutture ricettive” (POR MARCHE FESR 2014-2020 -Asse 3–OS 8–Azione 8.2 – DDPF n. 72/CTC del 27/06/2017).

 

Beneficiari

Possono partecipare al bando micro, piccole e medie imprese (di seguito MPMI), così come definite dall’Allegato I al Regolamento UE n. 651 del 17 giugno 2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato, in forma singola appartenenti al comparto del turismo identificato dai codici ATECO 2007:

55.10.00 Alberghi e strutture simili (inclusi gli alberghi diffusi e le dimore storiche art. 10 L.R. 9/2006)
55.20.10 Villaggi turistici (art. 11 comma 2 L.R. 9/2006)
55.20.5 Attività ricettive rurali “country house” (art. 21 L.R. 9/2006); esercizi di affittacamere (art. 26 L.R. 9/2006); case ed appartamenti per vacanza e residence (art. 27 L.R. 9/2006);
55.30.00 Aree di campeggio (art. 11 comma 3 L.R. 9/2006)

 

Iniziative ammissibili

L’obiettivo del bando è quello di incentivare progetti di riqualificazione di strutture ricettive esistenti e già operanti, attraverso interventi di ristrutturazione, straordinaria manutenzione, restauro e risanamento conservativo e di ampliamento delle stesse, purché finalizzati al miglioramento del livello di sostenibilità ambientale, dell’accessibilità, dell’innovazione tecnologica, all’adeguamento ed adesione ai disciplinari di prodotto. In particolare, la Regione Marche intende sostenere l’adeguamento ai seguenti disciplinari di prodotto, approvati con DGR n. 994/2014:

  1. Family: rivolto a strutture ricettive, stabilimenti balneari, specializzati nell’accoglienza di famiglie con bambini.
  2. Cultura: rivolto a strutture ricettive specializzate nell’accoglienza del turista culturale e che si pongono come punti di promozione delle risorse culturali del territorio che le circonda.
  3. Trekking: rivolto a strutture ricettive specializzate nell’accoglienza di appassionati di trekking, di pellegrini e di turisti “slow” che affrontano il viaggio a piedi.
  4. Bike: rivolto a strutture ricettive specializzate nell’accoglienza di ciclisti e di turisti “slow” che affrontano il viaggio in bicicletta.
  5. Benessere: rivolto a strutture ricettive con terme/spa, strutture ricettive con centro benessere, specializzate nell’accoglienza di turisti che ricercano il relax ed il benessere del corpo e della mente.
  6. Business: rivolto a strutture ricettive specializzate nell’accoglienza di chi viaggia per lavoro.
  7. Meeting: rivolto a strutture ricettive dotate di sale convegni, specializzate nell’accoglienza di meeting.

L’intento è quello di incentivare un percorso di qualificazione delle strutture ricettive verso specifici target di mercato, attraverso l’adeguamento ai disciplinari approvati dalla Regione Marche con DGR. n. 994/2014 relativi a family hotel, cultura, trekking, bike, benessere, business.

 

Contributi

L’agevolazione verrà concessa sotto forma di contributo a fondo perduto in conto capitale sulla spesa ritenuta ammissibile, secondo una intensità di aiuto pari al massimo al 50% della spesa complessiva del progetto. L’agevolazione non potrà superare l’importo massimo di € 200.000,00 per ciascuna domanda.

 

La domanda dovrà essere presentata tramite il sistema informatico SIGEF dalle ore 12:00 del 7° giorno successivo alla pubblicazione del bando sul BUR (in corso) ed entro le ore 12:00 del 31 ottobre 2017

No Comments

Lascia un commento